Barbabietola, villaggio creativo di Milano

Barbabietola, il villaggio creativo di Milano

Più che un villaggio creativo, Barbabietola nasce come un punto di incontro tra artisti, che all’interno dello studio di Milano possono coltivare sperimentazioni e creazioni ad hoc di arti sonore, grafiche e visive.

Nato da una realtà creata da un gruppo di professionisti, le cui specialità spaziano nel campo della pubblicità e della comunicazione, Barbabietola studio parte dal principio che l’arte è frutto della passione e del lavoro non solo individuale ma anche collettivo e collaborativo.

L’unione di più idee e professioni, infatti, permette un maggiore confronto con l’obiettivo e il fine comune di realizzare lavori sempre più fantasiosi, esteticamente piacevoli e quindi innovativi.

Barbabietola, perché lo studio di Milano si chiama così

La particolarità del villaggio creativo di Milano è tutta spiegata nel suo nome: la Barbabietola, dopotutto, è una pianta speciale dal cui succo si estrapolano dei preziosi cristalli dal sapore dolce, lo zucchero. Sebbene il suo aspetto esteriore non sia un granché piacevole, il suo contenuto soddisfa a pieno tutti i gusti, mostrando come da qualcosa di apparentemente grezzo si possa ricavare qualcosa di sublime, purché si abbiano gli strumenti giusti e una buona inventiva per realizzarlo.

Lo scopro dello studio Barbabietola di Milano, dunque, è proprio quello: mettere a disposizione dei clienti gli strumenti, gli spazi e tutto ciò che occorre per metterli a proprio agio e far uscire il vero talento che è in loro ‘nascosto’.

Studio di registrazione vicino Milano Centrale

A pochi passi dalla stazione di Milano Centrale, gli artisti potranno affidarsi al personale del villaggio creativo di Barbabietola, usufruendo non solo dei loro supporti tecnologici di altissima qualità, ma anche ai numerosi consigli che permetteranno all’artista di capire dove indirizzare la propria musica e la propria arte in un ambiente accogliente ma al tempo stesso professionale.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *